ASILO NIDO DYNAMO

OVERVIEW

Il nido d’Infanzia Asilo Nido Dynamo intende scommettere su un progetto pedagogico capace di far dialogare i bisogni di bambini e famiglie con tutte le potenzialità di uno spazio concepito in maniera coerente e lontano da stereotipi e commercializzazioni dell’infanzia abbracciando alcuni aspetti della Terapia Ricreativa.

La strutturazione degli ambienti all’interno e all’esterno del nido è legata a doppio filo al concetto di cura. Accogliere in una prospettiva ecologica significa infatti accogliere a 360 gradi, e il modo in cui gli spazi sono organizzati contribuisce certamente a creare o meno benessere.

Ruolo fondante del progetto pedagogico l’outdoor education essendo il nido immerso in un contesto naturale incontaminato e accessibile.
Gli interventi educativi sono mirati a valorizzare quindi la più grande risorsa del luogo, la natura, con la finalità di avvicinare i bambini ai suoi ritmi, ai suoi tempi, alle sue manifestazioni e imparare a rispettarla. Tra le attività citiamo: Pet Education, Orti Dynamo, Arti pittoriche, Loose parts, cucina di fango, manipolazione, gioco euristico e simbolico, Atelier nel bosco.

DOVE

Asilo Nido Dynamo si trova all’interno della storica Villa Rossa, immersa nei giardini botanici di Dynamo Camp, a Limestre – San Marcello Pistoiese. L’asilo nido nasce per offrire un servizio socio-educativo di interesse pubblico aperto 11 mesi l’anno, dal lunedì al venerdì.

L’orario di apertura è dalle 8:00 alle 16:00 con la possibilità di due fasce di frequenza:

Frequenza corta 08:00/13:00
Frequenza lunga 08:00/16:00

 

social path per le comunità
social path per le comunità

OBIETTIVI GENERALI

Prendendo in considerazione i principi che ci ispirano, e con particolare attenzione alla cornice naturale che definisce il progetto, le finalità di carattere generale che caratterizzano il servizio sono:

  • Creare un contesto di benessere  per bambini/e e adulti, nella consapevolezza che il benessere dei piccoli è fortemente intrecciato a quello dei grandi che li accompagnano. In questa prospettiva particolare importanza assume la categoria della cura, e di conseguenza i momenti routinari della vita del nido. Il mondo naturale fornisce una cornice particolarmente intensa alla ricerca del benessere, facendosi portatore di esperienze spesso semplici, ma legate dalla valorizzazione di quelle ‘piccole cose’ che quotidianamente creano il benessere di piccolo e grandi.

 

  • Promuovere la costruzione di un contesto capace di co-educazione, in una prospettiva di partenariato con le famiglie e di continuità con gli altri enti territoriali e con la scuola dell’infanzia. Il focus sulla natura potrà sostenere questo tipo di approccio, considerando che il mondo naturale potrà farsi contenitore di esperienze comuni tra contesti differenti.

 

  • Creare uno spazio capace di valorizzare le differenze e le comunanze tra grandi e piccoli, dedicando particolare attenzione ai bambini diversamente abili o provenienti da ambienti socio-culturalmente svantaggiati. Anche qui il linguaggio della natura potrà facilitare questo tipo di approccio, considerando che si tratterà spesso di un linguaggio senza parole, capace di avvicinare e di attivare esperienze sensoriali che stimolano anche dimensioni differenti da quella puramente cognitive-linguistica.

 

  • Creare e diffondere una cultura dell’infanzia lontana dagli stereotipi comuni e fondata sull’unicità di ogni bambino/a e sulle loro potenzialità in quanto persone attive, curiose, capaci. Anche in questo caso, il focus sul mondo naturale rende possibile la realizzazione di un progetto pedagogico basato su questi presupposti.
SCARICA LA BROCHURE

CONTATTI

Tania Ducci: tania.ducci@dynamocamp.org

 

 

X
X